viaggio nel tempo di D'Orazio e Nuti in Argentina

Concerto a Buenos Aires da Ravel a Berio, da Stravinski a Rota

16:27, 22 Mai(ANSA) - BUENOS AIRES SAL
(ANSA) - BUENOS AIRES, 22 MAG - Il violinista Francesco D'Orazio ed il pianista Giampaolo Nuti hanno proposto in una performance al Teatro Coliseo di Buenos Aires un suggestivo viaggio musicale attraverso il tempo, abbracciando i più disparati generi e ritmi, da Maurice Ravel a Luciano Berio, da Igor Stravinski a Nino Rota.
    Parte della stagione argentina del ciclo 'Nuova Armonia' e di Italia XXI, il concerto si è proposto come una cavalcata che, partendo dalla classicità della 'Suite italiana per violino e piano' di Stravinski, ha deviato verso il modernismo e l'avanguardia musicale europea di Berio, con 'Due pezzi per violino e piano' ispirati dal suo maestro, Luigi Dalla Piccola.
    Prima dell'intervallo il duo ha affrontato la storia della musica da film proponendo un 'improvviso' concepito come sogno cinematografico da Rota e intitolato 'Un diavolo sentimentale'.
    Ma le sorprese nel percorso insolito del concerto non erano ancora finite, perché la seconda parte è iniziata con una sorta di viaggio in auto ('Road Movies' per violino e piano) frutto della creatività dell'artista vivente John Adams.
    Gli ultimi due brani hanno permesso di verificare la conoscenza acquisita da D'Orazio e Nuti, da tempo uniti da una collaborazione che ne ha fuso le capacità artistiche, del ragtime e dello swing, con 'Gaceful Ghost Rag' di William Bolcom e 'Sonata per violino e piano' di Ravel.(ANSA).
   

Todos los Derechos Reservados. © Copyright ANSA

archivado en